Un Ordine Professionale è un Ente Pubblico posto “sotto l’alta vigilanza del Ministero della Giustizia”, la cui funzione principale consiste nel garantire il cittadino circa la professionalità e la competenza dei professionisti che svolgono attività dedicate nel campo della tecnica, della salute, della legge.

Tra le attribuzioni assegnate vi sono:

  • procedere alla formazione e all’annuale revisione e pubblicazione dell’Albo;
  • stabilire il contributo annuo dovuto dagli Iscritti per sopperire alle spese di funzionamento; amministrare i proventi e provvedere alle spese, compilando il bilancio preventivo e il conto consuntivo annuale;
  • dare, a richiesta, parere sulle controversie professionali e sulla liquidazione di onorari e spese;
  • vigilare alla tutela dell’esercizio professionale e alla conservazione del decoro dell’Ordine, reprimendo gli abusi e le mancanze di cui gli Iscritti si rendessero colpevoli nell’esercizio della professione.

Tra le altre funzioni caratterizzanti gli Ordini Professionali sono da segnalare la capacità di rappresentare la professione che costituisce l’Ordine stesso (attraverso una trasparente informazione) e l’ormai obbligatoria “formazione continua permanente” (per evitare l’obsolescenza della professione).

In conclusione, si può affermare che la ragion d’essere di un Ordine Professionale è duplice: da un lato, tutelare gli Iscritti; dall’altro, proprio attraverso la difesa della professionalità, tutelare la collettività.

L’Ordine dei Tecnologi Alimentari svolge le seguenti attività :

  • cura e promuove la formazione e l’aggiornamento professionale;
  • vigila per la tutela del titolo di tecnologo alimentare;
  • svolge le attività dirette alla repressione dell’esercizio abusivo della professione;
  • opera costante vigilanza sul rispetto del codice deontologico ed etica professionale;
  • difende e promuove il titolo e le competenze del Tecnologo Alimentare;
  • promuove la professionalità del Tecnologo Alimentare presso la Pubblica Amministrazione e le imprese;
  • ha ruolo di rappresentanza istituzionale degli iscritti;
  • promuove eventi, meeting e congressi su tematiche di interesse pubblico in campo alimentare;
  • designa i tecnologi alimentari chiamati a comporre, in rappresentanza della categoria, commissioni istituzionali.

Legge 18/01/1994 N° 59 Ordinamento della Professione di Tecnologo Alimentare

DPR 12/07/1999 N° 283 Regolamento attuativo della Professione di Tecnologo Alimentare